sabato 14 maggio 2011

sound of matrix - meditation file - la quinta musicale di Gustavo Rol parte II




Ne avevamo già parlato, della celebre frase di Gustavo Rol:" Ho scoperto una tremenda legge che lega il colore verde, la quinta musicale ed il calore. Ho perduto la gioia di vivere. La potenza mi fa paura. "

Ebbene, senza troppi giri di parole, ho cercato una connessione simbolico/musicale per tutto.
Per iniziare, ho prodotto un semplice file audio, con un intervallo di quinta, raddoppiato su due ottave, tanto per aumentarne l'effetto, su immagini che riproducono il colore, appunto, verde.
Ma, a dirla tutta, questo è forse più una specie di compendio, per chi non riesce a figurarsi nella mente questo specifico intervallo musicale.
Credo, in realtà, che questi tre elementi(Colore, Calore e Suono) debbano essere, il più possibile, presi in considerazione in un unico elemento.
Inanzitutto, mi pare banale dire che il calore, è quasi sicuramente inteso in senso esoterico/corporeo, se non addirittura alchemico; non pensiamo a candele o stufe, per intenderci, ma bensì alla capacità di sviluppare calore in un dato punto del proprio corpo.
Ciò, è relativamente semplice da ottenere, basta imparare a concentrare la propria attenzione in un punto, per avere, quanto meno, la percezione di un aumento di calore, un calore interiore.
Ma tutto questo rimanda, necessariamente, alla meditazione sui Chakra, per cui, il sistema è proprio concentrarsi su uno di questi ancestrali vortici energetici(avendo la percezione dell'aumento di calore, appunto) e pensare di inspirare l'aria direttamente dal punto in cui abbiamo raccolto la nostra concentrazione.
Proseguendo, mi pare ovvio che la questione del colore, arrivi naturalmente incontro a quest'ultimo discorso: i Chakra hanno notoriamente dei colori(e dei suoni interconnessi ad essi) e quello che è descritto come verde è il quarto chakra:

"Anahata Chakra o del Centro del Petto


Questo centro dai 12 petali si chiama Anahata e si situa al livello del plesso cardiaco, dietro lo sterno, nell’asse del midollo spinale. È lì che, fino all’età di 12 anni, sono prodotti gli anticorpi e inviati nel nostro sistema sottile, aiutandoci a lottare contro gli attacchi esterni al nostro corpo e psiche, e proteggendoci da malattie e intrusioni nocive durante la nostra vita. Quando il chakra del cuore non è sviluppato correttamente o è bloccato, si soffre d’un importante sentimento d’insicurezza. Il cuore è il punto centrale della creazione e dunque tutti i chakras dipendono da lui. Potrebbe essere paragonato a una stazione centrale dalla quale parte un’energia verso le parti del corpo. Il cuore è la sede dello Spirito, la fonte della forza onnipotente, manifestata in Shiva. Dunque un chakra del cuore forte è la base di una personalità sana e dinamica, piena di amore e compassione. Questo centro sottile controlla la respirazione e il funzionamento del cuore e dei polmoni. Con il risveglio della kundalini che apre questo centro, si diventa una persona sicura di sé e in Dio, responsabile e coraggiosa. Una persona così è capace di amare l’intera umanità senza alcun interesse personale ed è amata da tutti.

Il Anahata Chakra. Ha come simbolo geometrico il doppio triangolo incrociato. I petali del loto sono dodici. Il Bija-Mantra è Vam, la divinità è Isana e la sua energia vitale è Bhuvanesvari.
Si trova al centro del petto, allo stesso livello del cuore fisico e la ghiandola endocrina a cui è associato è il timo. È di colore verde, è bipolare, è orientato orizzontalmente e il suo elemento è l'Aria. Produce emozioni, come amore incondizionato, empatia e comprensione verso gli altri, sensibilità verso l'ambiente esterno, accettazione, pietà, bontà, il dare ed il ricevere ed in generale il prendersi cura della vita (umana, animale, vegetale). Un suo cattivo funzionamento è causa di sentimenti quali timore, odio, avversione verso il prossimo, tristezza, disprezzo."


Incredibile notare come, oltre al colore verde, abbiamo come simbolo il doppio triangolo incrociato, la stella di David a 6 punte, di cui avevo già parlato musicalmente/simbolicamente qua 666 nel codice numerico/musicale , come ascrivibile nel circolo delle quinte (!!!), per spiegare un incrocio di simbologie.
Per quello che riguarda la questione "suono", dovremmo porci delle domande, ma, dato la piega che ha preso il discorso, penso proprio che l'intervallo debba essere prodotto dal canto di due persone.
La voce è uno strumento melodico, ovviamente e, apparte rarissimi casi, può produrre solamente un suono alla volta:  intonare una nota mentre qualcuno intona l'altra, a formare un intervallo di quinta(Es. una voce produce la nota Do e l'altra la nota Sol), mentre si medita sul quarto chakra, visualizzando il suo colore potrebbe essere la risposta, anche perchè, in molti mantra e canti di ogni tempo e luogo, di natura ipnotica, l'intervallo di quinta è sempre presente, in quanto la sua natura(come quella dell'intervallo di quarta) è piuttosto particolare, evoca una sensazione di sospensione e di ambiguità melodica, ottimo quindi, per assurgere ad un livello di coscienza piuttosto alterato e tendente all'auto-ipnosi.
Il tutto avrebbe ulteriormente senso, se si pensa che il quarto Chakra è legato all'armonizzazione e all'empatia, le stesse proprietà di armonizzazione ha il colore verde e, l'intervallo di quinta ha al suo interno sette semitoni e su tale numero tantissimo ci sarebbe da dire, dato che esso è unversalmente noto come numero divino, che ha in sè tutto gli opposti e una marea di significati archetipici.(tra cui, rosacrucianamente, l'equilibrio rappresentato tra i due triangoli incrociati ed opposti, lo stesso simbolo di questo chakra: impossibile che sia un caso.)
Al solito, quando si vuole aprire il vaso di Pandora del simbolismo, partendo anche da un qualcosa che può sembrare apparentemente lontano, come l'affermazione di Rol, si scoprono connessioni seminali, tra epoche e luoghi distantissimi, ritornando a vedere, in lontananza, il potere della matrice suprema che richiama verso di sè il tutto.
In fine, vi lascio con l'audio dell'intervallo di quinta di cui  parlavo sopra, con cui potreste, in ogni caso, tentare una meditazione collegata al quarto chakra, sviluppando il calore in esso, chissà che non ci sia una seconda voce, dentro di voi, che vi aiuti a trovare quello che aveva spaventato Rol, a causa della sua potenza.
In ogni caso, come sempre: Cautela




16 commenti:

  1. Musica che fa meditare,scoperta da un grande del ventesimo secolo.

    RispondiElimina
  2. In realtà è un mantra, presente in molte culture tradizionali(soprattutto orientali), anche nei primi canti gregoriani c'erano un sacco di intervalli di quinta, Rol ha in realtà tramandato il tutto, ma la cosa non è certo meno importante

    RispondiElimina
  3. Davvero interessante! Ho da sempre la passione per l'arte e i suoi simboli (numerici, cromatici o figurativi) peccato che mi manca una cultura musicale. Ma il bello è che più ti addentri in queste cose più scopri che non è altro che un puzzle perfetto: ogni pezzo va al suo posto, poco importa se siano simboli arcaici, suoni moderni, numeri, elementi orientali o magari celtici... Tutto va al suo posto. Affascinante! Complimenti per il blog, l'ho appena appena scoperto, ora mi ci faccio un bel giro.

    RispondiElimina
  4. Ciao!
    Vorrei sapere cosa sono le immagini che hai messo nel video, sono particolarmente interessata alla seconda (min 1:35)
    Ti ringrazio!
    Poi se vorrai ti spiegherò il motivo del mio interesse :)

    RispondiElimina
  5. All'atto pratico, dalla vostra esperienza accade qualcosa di potente e travolgente o resta tutto sul piano teorico?

    RispondiElimina
  6. Io credo che sia un'esperienza meravigliosa anche se potrebbe spaventare ,come sosteneva Rol,troverei risposte a molte domande, avrei mille motivi per fare n'esperienza del genere...

    RispondiElimina
  7. secondo una legge alchemica andando a scrutare con la MENTE nel CUORE si trova la RISPOSTA a tutto. La QUINTA del maestro ROL è il fenomeno della materia sullo spirito per eccelenza in quanto al colore VERDE si entra in sintonia con lo spirito intelligente che vive in NOI. Purtroppo e per fortuna esistono 3 mondi con delle ENTITA' di mansioni diverse che operano secondo la coscienza di chi usa la loro collaborazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dove le trovo spiegate qs cose che hai detto

      Elimina
  8. il colore verde se visualizzato come dice lui, in altre teorie della Filosofia teosofica della Blavatsky, aiuta (sia per se stessi che visualizzando altre persone da aiutare) nella guarigione, perchè il RAGGIO VERDE è connesso con le Energie Superiori, ed attiva il nostro CACKRA del CUORE....connettere se stessi con questo Raggio ci aiuta a sviluppare le potenzialità di quel Cackra....le NOTE musicali anche quelle sono direttamente riconnesse con i movimenti delle Energie superiori, che attivano direttamente i nostri punti di Energia...se poi ci aggiungiamo lo STOP mentale (meditazione con congiungimento alle alte sfere energetiche, e l' INTENTO....come già abbiamo esperimentato tantissimi di noi....SI!!!!! si aprono le porte di dimensioni parallele come afferma Gustavo Rol (si sperimenta MEDIANITA'...Viaggi ASTRALI O sogni Lucidi...predizioni e veggenza e tutte le altre potenzialità che vogliamo raggiungere, a seconda delle nostre predisposizioni e del nostro Karma.......in quell' articolo, finalmente ho capito cosa intendeva dire Gustavo Rol

    RispondiElimina
  9. Ciao! In quale articolo? Me lo mandi?

    RispondiElimina
  10. Io ho percepito l'esistenza di anime dannate. Ne provo terrore... nessuno ha percepito qualcosa di negativo? Percezione di altre dimensioni non materiali? Eppure sono molto positiva come persona. Se mi scrivessi cosa hai percepito tu, ne sarei entusiasta. grazie!
    zena8484@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti vi è un video di uno sperimento con la quinta di Roll e il verde...Spaventoso il risultato. Penso che ci vuole una grande maestria nel entrare in questo mondo cosi ancora superlativo per noi.
      Se sperimentare vuol dire andare contro le conseguenze senza paure, beh, ammirevole. Ma io oggi stesso voglio provare a meditare con questo video ponendo pace alla terra con in mano un piccolo globo...Sono molto abituata a meditare, poi vediamo cosa sento....ma ci tengo.

      Elimina
  11. Volevo chiedere se si possa scaricare la musica e usarla in mio personale sperimento, indicandone la fonte, ovviamente. grazie

    RispondiElimina
  12. credo semplicemente che ROL fosse un ILLUMINATO che ha varcato la soglia che separa il comune mortale dal DIVINO...prendendo coscienza del SE spirituale, scoprendo gli strumenti naturali come una vibrazione,un colore e delle sensazioni vibrazionali

    RispondiElimina